Yoga Thai Massage

Yoga Thai Massage

Lo Yoga Thai è chiamato anche: Massaggio Thai, Thai Massage, MT, Yoga Passivo, Yoga Assistito.

Questa tipologia di trattamento tailandese fu codificato nel V secolo a.C. dal medico indiano Shivago Kumar Baj, definito ancora oggi in Thailandia “Padre della medicina”. Come attesta il Canone Pali, scritture della tradizione buddista Theravada, fun contemporaneo, amico e seguace del Buddha, esercitò l’arte medica del re indiano di Maghada Bimbisara e fu il medico della comunità buddhista (Sangha). Quando i monaci buddisti e i discepoli del medico arrivarono in Thailandia, nel III e nel II secolo a.C. diffusero questo tipo di massaggio, come pratica del Metta (gentilezza amorevole).

Esistono 2 stili fondamentali:

  • Lo stile di corte (Rachasamnak): viene esercitato ed insegnato a Bangkok al tempo Wat Poh, sud della Thailandia. Non prevede la posizione prona.
  • Lo stile popolare (Chaleeysak): insegnato ed esercitato a Chiang Mai specialmente nel nord della Thailandia. Nel trattamento sono rigidamente codificate cinque posizioni: prona, supina, i due fianchi e la seduta.

Il trattamento si riceve indossando abiti comodi e morbidi. Come nello shiatsu vengono eseguite delle pressioni sui SEN (Nadi in sanscrito) canali che secondo la medicina indiana solcano il corpo e conducono prana (energia). Quando il prana non circola nella maniera adeguata, la salute peggiora. Lo scopo dello Yoga Thai è quindi il riprestino ed il mantenimento della corretta circolazione energetica al fine di raggiungere e mantenere un corretto stato di salute.